Nevralgia dentale

nevralgia dentale

Indice dei contenuti

La nevralgia dentale è un disturbo che colpisce la dentatura e si presenta nel momento in cui hai un’infiammazione ad uno o più nervi dei denti.

Le nevralgie ai denti possono causare dolore ad un solo dente oppure a tutta l’arcata dentale sia inferiore che superiore. Può inoltre colpire le gengive (nevralgia gengivale).

Quando parliamo di nevralgia ai denti dobbiamo prestare attenzione. Infatti può essere confusa con il classico mal di denti, ma la sintomatologia è diversa. Per questo motivo è bene fare un po’ di chiarezza.

Nevralgia che cos’è

Innanzitutto occorre specificare che la nevralgia dentale è un disturbo ampio e che in generale si presenta quando c’è un’infiammazione ad un nervo.

In caso venissi colpito da nevralgie dentarie, devi bene sapere che possono essere coinvolte diverse parti del corpo e la nevralgia può provocare dolore da lieve a grave.

Una nevralgia grave può interferire con la capacità di una persona di svolgere le attività quotidiane e può influire sulla qualità della sua vita.

Nevralgia dentale sintomi

Questa condizione si presenta con un dolore acuto e forte della durata di circa due minuti a differenza del classico mal di denti.

Infatti per il classico mal di denti il dolore si presenta come costante e pulsante.

I sintomi della nevralgia dentale sono intensi e distinti. Tra questi abbiamo:

  • episodi improvvisi di dolore estremo lancinante che segue il percorso di un nervo
  • dolore persistente o bruciore
  • formicolio o intorpidimento
  • contrazioni o crampi muscolari involontari

L’origine di questi dolori nel corpo dipende dal tipo di nevralgia dentaria che colpisce le persone.

Nevralgia ai denti cause

La causa esatta della nevralgia dentale non è nota, ma spesso si pensa che sia causata dalla compressione del nervo trigemino (nevralgia del trigemino) o da un’altra condizione medica che colpisce questo nervo.

In generale queste possono essere le cause della nevralgia:

  • un tumore
  • una ciste, una sacca piena di liquido
  • malformazione artero-venosa: un groviglio anormale di arterie e vene
  • sclerosi multipla (SM) – una condizione a lungo termine che colpisce il sistema nervoso
  • lesione facciale
  • danni causati da interventi chirurgici, compresa la chirurgia dentale

Inoltre bisogna distinguere se questa condizione si presenta in giovane età o dopo i 40- 50 anni.

Infatti, nei pazienti con oltre 40 anni, i vasi sanguigni possono perdere elasticità e questo porta le loro pareti a cedere. Di conseguenza si crea un aneurisma.

L’aneurisma è in sostanza un rigonfiamento del vaso sanguigno e può andare a comprimere un nervo e provocare quindi la nevralgia.

Se la nevralgia dei denti si presenta invece in giovane età le cause possono essere diverse. Analizziamo nelle specifico le altre cause di nevralgie dentali.

Nel caso di un tumore, questo potrebbe andare a premere su un nervo e portare quindi ai sintomi della nevralgia.

Invece se parliamo di sclerosi multipla che per sua natura provoca lesioni alla guaina mielinica dei nervi e pertanto porta alle nevralgia.

Oltre a queste cause la nevralgia ai denti può essere causata dal virus dell’Herpes Zoster, ovvero il “Fuoco di sant’Antonio”.

Questo virus rimane annidato nell’organismo e in caso di debilitazione del sistema immunitario può attaccare il nervo trigemino e provocare la nevralgia.

Diagnosi Nevralgia Dentale

diagnosi nevralgia ai denti

La nevralgia ai denti non è semplice da diagnosticare in quanto i sintomi altalenanti. Infatti il dolore può essere assente per mesi o addirittura anni.

Quindi per arrivare ad una diagnosi definita il medico deve basarsi su almeno tre fattori:

  • la storia clinica del paziente
  • analizzare la sintomatologia del paziente
  • valutare le zone interessate dal dolore e il tipo
  • effettuare test specifici

Nevralgia denti rimedi

Numerosi trattamenti possono offrire sollievo dal dolore causato dalla nevralgia del trigemino e dalla nevralgia dentale.

Anche identificare i trigger ed evitarli può aiutare. I trigger sono eventi scatenanti del dolore.

Ad esempio se il dolore compare a seguito dall’esposizione di una corrente d’aria allora è bene evitare tali situazioni.

Tra le cure mediche annoveriamo farmaci per la cura dell’epilessia.

Tali medicinali, se presi ad un basso dosaggio, portano sollievo ai nervi perché rallentano gli impulsi elettrici negli stessi e riducono la loro capacità di inviare messaggi di dolore.

Per questo motivo li usiamo per combattere la nevralgia.

Invece, in caso di nevralgia provocata da aneurisma, l’unico intervento possibile è quello chirurgico.

L’operazione si basa sul metodo di decompressione microvascolare, che è abbastanza difficile e non si può eseguire su tutti i pazienti.

Per combattere il virus dell’herpes Zoster si usano antivirali anche se hanno più uno scopo preventivo che curativo.

Mentre se la causa della nevralgia è la sclerosi multipla purtroppo ad oggi non esistono cure per questa patologia, quindi si può intervenire con farmaci che riducono le ricadute.

Infine, quando un tumore è la causa della nevralgia, si può agire come per ogni altro tumore.

Ovvero con un’intervento chirurgico o con cicli di radio e chemioterapia oppure con entrambe le soluzioni.

Chiedi sempre parere al tuo Medico di fiducia per avere una diagnosi certa di nevralgia dentale, individuarne la causa e impostare il corretto piano di cura.

Se vuoi prenotare una visita con i professionisti del nostro Centro Dentistico Unisalus di Milano, puoi scrivere o chiamare i riferimenti che trovi nella sezione contatti del nostro sito.

Questa lettura è stata utile? Condividila!
WhatsApp
Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
Print
Prima visita + IGIENE ORALE A € 49

La prima visita di controllo è comprensiva di igiene orale.

Come raggiungerci

Il Centro Dentistico Unisalus situato a Milano, a pochi passo dalla Stazione Centrale, a metà strada tra le fermate di MM Gioia e Centrale e si inserisce in un ampio poliambulatorio il cui punto di forza risiede nella sua capacità di offrire soluzioni integrate alle problematiche dei pazienti con la collaborazione di più medici dentisti specialisti in ambiti diversi.